La Chiesa

storia-sangabriele-civitanova-marche-ok

Dedicazione della chiesa  di S. Gabriele dell’Addolorata a Civitanova

La parrocchia di San Gabriele in Civitanova è in festa per la dedicazione della sua chiesa. Sabato 24 marzo 2001 L’Arcivescovo, è Ad accoglierlo c’erano una moltitudine di persone, la banda musicale cittadina e le majorette, le autorità civili e i parroci della città. Erano presenti anche il sindaco dott. Erminio Marinelli, l’architetto della chiesa, Gabriele Cingolani, il costruttore Flaviano Pipponzi.

La consegna simbolica delle chiavi: dal costruttore all’Arcivescovo, dall’Arcivescovo al parroco.

La celebrazione, presieduta dall’Arcivescovo, durante la quale è stato consacrato l’altare. versando sull’altare olio e incenso odoroso.

Il parroco don Lauro Chiaramoni, commosso, ha sentito il bisogno di ringraziare ed è stata affissa sulle mura della chiesa una lapide ricordo fatta su commissione del parroco dall’Arcivescovo emerito, mons. Cleto Bellucci.

Don Lauro Chiaramoni

Questa casa di Dio e della comunità cristiana voluta con fede e amore dal parroco Mons. Lauro Chiaramoni e dai fedeli di questa parrocchia progettata dall’architetto Gabriele Cingolani di Civitanova Marche, realizzata dal costruttore Flaviano Pipponzi nel 1979, ornata del presbiterio e del tabernacolo da Pietro Vitali di Foligno, abbellita del mosaico del risorto, della Via Crucis, delle vetrate policrome da Albano Poli di Verona, approvata ed inaugurata da S.E. Mons. Cleto Bellucci, viene consacrata e dedicata a S. Gabriele dell’Addolorata da S. E. Mons. Gennaro Franceschetti, arcivescovo di Fermo, il giorno 24 marzo 2001.

Il 24 marzo si fa festa in parrocchia per la “casa-chiesa” costruita. È la festa della comunità che, attorno alla mensa della Parola e dell’Eucarestia crea una vera comunione.

La Chiesa di S. Gabriele è stata ufficiata dal 1979 la parrocchia è stata istituita dall’allora arcivescovo di Fermo mons. Norberto Perini, nel 1965. E da allora tutto è stato fatto pian piano secondo il bisogno del momento di comune accordo tra il parroco e la popolazione. Si costruiva la casa e si delineava la famiglia.

21/02/2014 Don Piero

sangabriele-civitanova-marche